Skip to content
Demo_Account_468X60_IT

Come si ottiene l’Attestato di Prestazione Energetica

XT_Indices_200x200_IT

L’Attestato di Prestazione Energetica è un documento che dichiara lo stato di salute di un’abitazione per quanto riguarda l’utilizzo e lo sfruttamento dell’energia al suo interno. In parole povere, si tratta di un resoconto della quantità di energia utilizzata ogni anno per riscaldare l’intera planimetria della casa. In quanto tale non è necessario effettuare una richiesta presso gli uffici pubblici o ottenere dei permessi, si tratta semplicemente di contattare un professionista che compili la documentazione riguardante l’APE.

prestazione-energetica-casa

Come si produce un APE
Per poter redigere un Attestato di Prestazione Energetica è necessario valutare l’intera abitazione nel suo complesso. In particolare si verifica il funzionamento e la qualità dell’impianto di riscaldamento, l’eventuale presenza di un impianto fotovoltaico o di solare termico, si controlla lo stato degli infissi e della coibentazione delle pareti. Qualsiasi elemento che migliora l’isolamento della casa, come ad esempio la presenza di doppi vetri o di un cappotto termico, e migliora l’efficienza energetica, permettendo di inserire l’abitazione in una classe energetica più favorevole.

Le classi energetiche
Le classi energetiche in cui si può inserire una casa sono 7: dalla A alla G. Dove la classe migliore è la A, proprio come avviene per le classi di consumo energetico degli elettrodomestici, per fare un esempio. Una casa che si trova in Classe A permette di consumare molta meno energia per il riscaldamento rispetto ad una casa in Classe E. Questo tipo di classificazione è stato introdotto per rendere più semplice, anche al comune mortale la comprensione dell’APE. In questo modo è anche più facile confrontare tra loro due edifici, comprendendo rapidamente quale sia meglio isolato termicamente o abbia un impianto di riscaldamento più efficiente. Molto spesso le abitazioni in classe energetica superiore hanno prezzi molto più alti rispetto alla altre. Ulteriori informazioni si possono trovare sul sito https://geometra24.it/imu-tasi/.

Chi redige l’APE
Non tutti i professionisti che operano nel campo edile possono redigere un APE; occorre che siano espressamente abilitati a svolgere questo compito. Nel documento possono inserire anche dei suggerimenti su come migliorare la prestazione energetica di un edificio, in modo che i padroni di casa tengano l’APE come promemoria degli interventi da svolgere nel corso egli anni successivi.

Quanto dura un APE
L’APE tiene conto dello stato di salute delle strutture di un’abitazione e di alcuni impianti in essa contenuti. Siccome queste strutture tendono deteriorarsi nel corso del tempo,. Un APE non può avere un valore eterno. Questo documento dura infatti solo 10 anni.